Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cultura > HAI PROVATO A....
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

SANTA MARIA NUOVA: OSPEDALE, MUSEO E ORA ANCHE SPAZIO PER CONCERTI.
 
Il 23 giugno 1288 nasceva l’Ospedale di Santa Maria Nuova. Santa Maria Nuova, un ospedale nel cuore di Firenze, un luogo che appartiene a pieno titolo alla storia e all’identità della nostra città. Una storia lunga ben più di sette secoli che chiama in causa innanzitutto il suo fondatore, Folco Portinari (padre di Beatrice, la musa ispiratrice di Dante), il potente uomo pubblico che, alla fine del tredicesimo secolo, acquistò un vasto terreno a ridosso della chiesa di Sant’Egidio, per destinarlo alla cura e al soccorso dei malati e dei bisognosi. La nascita e il rapido sviluppo di una simile struttura ci fanno capire la dimensione metropolitana che la Firenze medievale stava assumendo, tanto da avvertire la necessità di uno spazio pubblico preposto a questo scopo. Da notare la stretta correlazione tra cura della malattia e assistenza ‘sociale’, tanto che Monna Tessa (stretta collaboratrice di Folco) si incaricò di creare nello spazio antistante allo ‘Spedale’ un convento destinato alla congregazione delle Oblate, ‘pie donne’ che si prendevano cura delle ricoverate (in questa struttura ha oggi sede la più importante biblioteca pubblica fiorentina).
Nel terzo millennio, Santa Maria Nuova è ancora al suo posto, con una funzione ospedaliera tuttora operativa, appena corroborata da un complesso processo di ristrutturazione che ha permesso di recuperare alla fruizione collettiva i tanti capolavori artistici che vi sono custoditi.
A questo proposito, per chi volesse conoscere più da vicino questa realtà, segnaliamo il ciclo di concerti e visite guidate  a cura del vicino Conservatorio: “Passeggiate musicali: il Cherubini all’Ospedale di Santa Maria Nuova”. L’iniziativa si sviluppa fino a luglio inoltrato, proponendo appuntamenti musicali abbinati alla presentazione di specifici  spazi della struttura. 
Qualche esempio? Il 7 luglio, ore 19,  il Chiostro delle Ossa, un tempo cimitero dell’ospedale e in seguito riconvertito in Pantheon della memoria, ospiterà l’esibizione delle Fisarmoniche del Cherubini con musiche di Gorni Kramer, Richard Galliano, Ivano Battiston e Astor Piazzolla.
Il 21 luglio, ore 21, nella chiesa di S. Egidio in programma le sonate per flauto di Johann Sebastian Bach.