Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > MEMORIA E IDENTITA' > DON FACIBENI, UNA MISSIONE NATA IN TRINCEA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 “Abbiamo creduto all’amore”; questo il motto dell’istituzione caritativa fondata da Don Facibeni a Rifredi. Don Giulio fu parroco a Santo Stefano in Pane e frequentando un quartiere vivo di fermenti e costituito prevalentemente da operai aveva ben presto capito il bisogno di solidarietà che questi avvertivano. La svolta interiore avvenne durante la prima guerra mondiale, quando, inviato come cappellano militare sul Monte Grappa, si prodigò a portare soccorso materiale e spirituale ai soldati. Tornato a Firenze, fondò l’Opera della Divina Provvidenza Madonnina del Grappa (1923). Durante l’occupazione tedesca l’Opera fornì rifugio per ricercati e sfollati, salvando la vita a numerosi ebrei, e così la figura di Don Facibeni divenne ben presto un punto di riferimento per tutta Firenze.