Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere 5 > PRIMO PIANO > NOVITA' PER LA TOPONOMASTICA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Una piazza intitolata a Giovanni Meyer, fondatore dell’ospedale pediatrico Anna Meyer. Lo ha deciso  la giunta dando il via libera alla proposta presentata dall’assessore alla Toponomastica Andrea Vannucci.  A Giovanni Meyer (San Pietroburgo 27.3.1841 – Signa, 24.9.1916) sarà intitolata l’attuale piazza di Careggi con accessi da viale Pieraccini, via di Terzollina e via di Careggi. La modifica entrerà in vigore da settembre; la piazza rinominata sarà inaugurata in occasione del centenario della morte.

 

Il 4 giugno è stata intitolata una via a suor Anna Lapini, la ‘mamma di Firenze’, come era affettuosamente chiamata per il suo impegno verso gli ultimi. Suor Anna Lapini nacque a Firenze nel 1809 ed ebbe una vita povera e travagliata. Sposata e rimasta vedova giovane, prese i voti e si dedicò per tutta la vita ai poveri, ai malati e agli anziani. Morì nel 1860.

La strada è all’intersezione con via dei Cattani, nella zona di Quaracchi.

 

Etnologo, orientalista, fotografo, alpinista, scrittore, insegnante di lingua e letteratura giapponese all’Università di Firenze. Tutto questo è stato Fosco Maraini a cui sarà dedicata una strada nella zona universitaria di San Donato in Polverosa. Lo ha deciso la giunta di Palazzo Vecchio dando il via libera alla proposta presentata dall’assessore alla Toponomastica Andrea Vannucci.
A Maraini sarà intitolato l’ultimo tratto di via dei Rastrelli compreso tra via dei Barucci e via Sandro Pertini. Vengono quindi modificati i confini di via dei Rastrelli che, sempre iniziando da via Enrico Forlanini, terminerà ora all’incontro con via dei Barucci.