Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Consigli di lettura > ...dalla Biblioteca ITI Leonardo da Vinci
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 


Così vi ho avvelenato di Gaetano Vassallo, Sperling & Kupfer, 2016
Il libro affronta il grande affare dei rifiuti tossici nella cosiddetta Terra dei Fuochi, raccontato in prima persona dal proprietario di un’impresa per lo smaltimento dei rifiuti ora diventato collaboratore di giustizia, ma che, per oltre vent’anni ha gestito l’affare degli sversamenti abusivi sotto la protezione del clan dei casalesi.



Non tacerò: con Francesco contro l'economia di rapina e la mafia 2.0 di Luigi Ciotti,  Piemme, 2015
Don Ciotti con sguardo analitico racconta cosa sono diventate nel tempo le mafie, in Italia e a livello internazionale, alla luce della conoscenza acquisita sul campo in oltre vent’anni.



Se questi sono gli uomini di Riccardo Iacona, Chiarelettere, 2015
Questo libro tratta il drammatico tema del femminicidio attraverso una storia collettiva raccontata con il materiale vivo delle parole, delle testimonianze raccolte in tutta Italia, un materiale impastato del dolore, della rabbia, dello sbigottimento dei sopravvissuti.




Fascia di età 14 - 19 anni

Sotto il sole di Buenos Aires
di Daniela Palumbo, Mondadori, 2013 
Il libro affronta il dramma dei desaparecidos argentini, trattando questo tema così scottante sotto la forma di una saga familiare; il secondo, invece, parla di un tema purtroppo ancora attuale, ovvero quello dei matrimoni combinati e della posizione subalterna della donna in molti paesi del mondo islamico.
 


Siria mon amour di Amani di El Nasif e Cristina Obber, Piemme, 2013
Amani è nata in Siria ma è cresciuta in Italia. Quando compie sedici anni, con una scusa, la madre la porta nel suo paese di origine per qualche giorno. Dopo i primi entusiasmi per un mondo diverso e affascinante, ricco di profumi e sapori nuovi, Amani scopre di essere stata in realtà fidanzata a un cugino, mai conosciuto e mai amato. Le dicono che in Italia non tornerà più. Amani si ribella a quel fidanzamento e a quell'uomo, pagando un prezzo molto alto, in una realtà dura e violenta dove le donne non sono che oggetti sotto la tutela dei maschi. Lontana dalle sue amiche e da Andrea, il suo ragazzo, Amani resisterà e lotterà fino a riprendersi la sua vita.