Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere1 > Cosa succede sotto casa nostra > IL LAVORO IN AGRICOLTURA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Al di là dei cancelli di via delle Cascine 11 c’è un mondo che si puÒ solo vagamente intuire dalle foto del sito web dell’Istituto Agrario e che ancora troppo pochi Fiorentini conoscono di persona. Il giardino all’italiana cinquecentesco con statue e fontane, l’edificio ottagonale che in origine ospitava il cuore del sistema d’irrigazione, le serre, gli allevamenti, i campi dell’azienda agraria e l’edificio per la vendita dei prodotti (frutta e verdura, piante, vino, uova, conserve) possono solo essere visitati e ‘vissuti’, non guardati su internet. Basti dire che se l’istituzione della scuola risale alla fine dell’Ottocento (Regia Scuola di Pomologia e Giardinaggio), la storia dell’azienda agraria e delle sue strutture comincia nel Cinquecento con i Medici proprietari della tenuta delle Cascine.
In questo contesto sabato 14 e domenica 15 maggio i docenti e gli studenti dell’Istituto Agrario propongono la Festa di Primavera alla sua 32° edizione. Il programma è veramente nutrito e va dall’intrattenimento puro (sbandieratori, musica, gare, giochi), ai seminari, alle lezioni, alle visite guidate alle strutture dell’azienda agraria e alle colture innovative, come la fungaia.
Domenica mattina il sottosegretario di Stato all’Istruzione Gabriele Toccafondi, fiorentino, sarà nell’aula magna dell’Istituto per dare inizio e seguire le attività di #illavorochecè, una serie di dibattiti e incontri sul tema formazione e lavoro in agricoltura, dai progetti per le certificazioni professionali, alle cooperative di studenti e alle startup dei giovani, con un’attenzione particolare a quelle delle giovani, come in Girls in Tech, le startup al femminile con contenuti fortemente innovativi.
Il programma della festa continua nel pomeriggio fino alle 18, con l’inaugurazione del laboratorio di meristematica (tecnicismo misterioso che indica lo studio delle tecniche di micro-propagazione delle piante), conferenze (sul segugio dell’Appennino), concerto di cori e un’infinità di altre attività. Se ne può avere un’idea precisa solo consultando il programma ufficiale (sotto).

PROGRAMMA FESTA E ALTRE INFO :

www.agrariofirenze.gov.it/32---festa-di-primavera

www.agrariofirenze.gov.it/festa-di-primavera-2016

www.agrariofirenze.gov.it/festa-di-primavera-2015-16