Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Sport e movimento > BREVI DALLE PALESTRE E DAGLI IMPIANTI
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

LA GIOIA DI SCOPRIRE LO SPORT

Il 19-20 settembre centinaia di ragazzi hanno animato l'impianto sportivo Bruno Betti di via del Filarete, per la tradizionale Festa dello Sport. Tutti hanno avuto la possibilità  di cimentarsi in un gran numero di discipline attraverso i tecnici e gli atleti delle tante società sportive in attività nel nostro territorio. E’ stato davvero entusiasmante assistere a questo brulicare di attività che si intrecciavano giocosamente sulla pista e sulle pedane, come ben documenta questa immagine. 
Una ricchezza umana e sociale che costituisce parte integrante dell’identità del Q.4.
 


CORSI DI GINNASTICA PER ADULTI E ANZIANI


L’Ufficio Sport Q.4 comunica che dal 28 al 30 settembre, ore 9-12, sono aperte le iscrizioni ai corsi di ginnastica per adulti e anziani, in programma da ottobre a dicembre presso la Palestra Montagnola, via Giovanni da Montorsoli 1/c.
I corsi del lunedì e giovedì iniziano il 5 ottobre e scadono il 14 dicembre. I corsi del martedì e venerdì iniziano il 6 ottobre e scadono il 15 dicembre.

INFO: Ufficio Sport Q.4, via del Filarete 7, 055.7392620


 

DEFIBRILLATORI NEGLI IMPIANTI SPORTIVI
E NELLE PALESTRE SCOLASTICHE


E’ scattata l’installazione di defibrillatori semiautomatici in 80 palestre scolastiche e negli impianti sportivi. Il Comune di Firenze ha stretto un accordo  con le società sportive per rendere economicamente accessibile l’acquisto dei defibrillatori e promuovere percorsi di formazione per gli operatori. Altrettanto è accaduto nelle scuole dove sabato 12 settembre  si è tenuta una formazione specifica riservata agli insegnanti di educazione fisica (hanno aderito in 150) in modo da rendere possibile l’intervento immediato del defibrillatore qualora si determinino situazioni di emergenza nel corso dell’attività scolastica. 
L’operazione si è concretizzata grazie alla collaborazione di 14 aziende distributrici di defibrillatori, di un istituto bancario che ha erogato il finanziamento e di otto agenzie formative.