Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > NOTIZIE DAL TERRITORIO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


AL PRATO DELLO STROZZINO UN MONUMENTO A SALVO D’ACQUISTO


Il 23 settembre, ore 10,30, al Prato dello Strozzino, sulla collina di Bellosguardo, è stato inaugurato un monumento in memoria del carabiniere Salvo D’Acquisto.
Il 23 settembre 1943, in località Torre di Palidoro (nei pressi di Fiumicino), il vice-brigadiere dei carabinieri, Salvo D’Acquisto, si offrì agli occupanti tedeschi pur di salvare delle persone innocenti da morte certa. Gli era stato chiesto di collaborare, nella sua qualità di rappresentante delle forze dell’ordine, per individuare i colpevoli di un presunto attentato ma lui aveva tenacemente affermato che non vi erano responsabili e che si era trattato di un incidente.
Di fronte all’insistenza degli ufficiali nazisti che pretendevano a tutti i costi una ‘riparazione’ sacrificò la vita, ancora tutta davanti ai suoi 23 anni, per salvare quella di 22 civili rastrellati dai nazifascisti e in procinto di essere fucilati. Il carabiniere Salvo D’Acquisto con quel gesto ha scritto una  delle pagine più nobili del riscatto italiano dalla dittatura  e dalla barbarie.
Per trasmettere alle giovani generazioni la forza emblematica di quella scelta così altruistica alcuni anni fa si è costituito un Comitato Salvo d’Acquisto con il proposito di installare in suo nome una statua nell’area del prato dello Strozzino, fra Monte Oliveto e Bellosguardo, proprio davanti ad uno dei panorami più belli del centro storico cittadino che in quel punto sembra di poter toccare con mano. Infatti l’opera coglie la figura di D’Acquisto protesa con le mani verso la città, quasi volesse stringerla in un abbraccio. Il progetto dell’opera in bronzo, che reca la firma dello scultore albanese Arben Pazaj detto Belarghes,  è stato selezionato in seguito ad un concorso (marzo-maggio 2008) cui hanno partecipato 13 artisti.
Il Consiglio di Quartiere 4 attorno alla collocazione della statua ha realizzato da tempo un intervento di riqualificazione dell’intero giardino che necessitava di opere di restauro. I lavori sono consistiti nella sostituzione delle panchine, nella predisposizione delle opere edili per l’impianto d’illuminazione e nella realizzazione del basamento su cui poggia il monumento.
L’iniziativa è sostenuta anche da Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Comune di Firenze, Soprintendenza ai Beni Architettonici, Comando Provinciale dei Carabinieri.


GRANDI NUMERI PER IL TRAM DI NOTTE


La sperimentazione estiva dell’orario allungato del servizio della linea 1 della tramvia tra Santa Maria Novella e Scandicci nel finesettimana ha riscosso il gradimento degli utenti, soprattutto di quelli più giovani. Il prolungamento di due ore nei giorni di venerdì e sabato avviato da Gest il 3 aprile su richiesta dei comuni di Firenze  e Scandicci, in cinque mesi ha sfiorato la quota dei 20.000 passeggeri.
In particolare l’innovazione era stata sollecitata dai Quartieri 1 e 4 e dal consigliere alle politiche giovanili Cosimo Guccione che ha così commentato: “La forza di questi numeri ci spinge  a chiedere che questo servizio venga esteso anche nel periodo invernale. Grazie al tram, i cittadini (per lo più giovani, ma anche famiglie e persone di ogni età) hanno un’alternativa comoda e sicura per spostarsi nelle notti dei week end, quando in città si moltiplicano le occasioni per trascorrere una sera fuori”.
Guccione ha messo in risalto l’impegno profuso nei consigli di Quartiere per raggiungere questo risultato, con un particolare ringraziamento per i giovani consiglieri di Q.1 e Q.4 Marco Burgassi, Edoardo Amato, Angela Ruo, Costanza Tortù e Beatrice Tani.


NONNI A SCUOLA DI COMPUTER…DAI NIPOTI

 

Riprenderà ad ottobre il progetto ‘Computer over 60’.  C'è qualcosa di speciale in questo corso di informatica per anziani, dove i ragazzi delle scuole superiori aiutano i "nonni" a capire il mondo dei computer e a navigare su internet. 48 ragazzi volontari (se ne cercano altri disposti ad impegnarsi) che stanno sperimentando le difficoltà della didattica ma anche  il piacere della condivisione e del confronto-dialogo tra generazioni. I corsi si svolgono presso le biblioteche aderenti (nel Q.4 BiblioteCaNova) nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì, ore 15-17 o 17-19.
Scarica il video all’indirizzo web  https://goo.gl/1BVAvn

BiblioteCaNova Isolotto, via Chiusi 4/3 A, tel. 055.710834
bibliotecanovaisolotto@comune.fi.it   http://www.biblioteche.comune.fi.it

 

UN’OFFICINA TEATRALE OVER 60

Prosegue nel Q.4 un interessante progetto di laboratorio teatrale per la terza età che punta sul presupposto che  le persone “over 60” abbiano essenzialmente bisogno di interventi e di sostegni capaci di migliorare la propria rete sociale. Molte ricerche condotte nell’ambito della psicologia sociale mostrano che chi ha una vita affettiva e relazionale soddisfacente, non solo è molto più felice ma spesso può vantare anche una salute migliore e una vita più  lunga.
Lo scopo della iniziativa è  quello di migliorare la vita sociale, personale, relazionale, fisica ed emozionale degli abitanti di età superiore ai 60 anni.
“Questo progetto - commenta il Presidente  Q.4 Mirko Dormentoni-  ha sede presso la NewStaz di Ponte a Greve, il più importante centro socio-culturale del nostro territorio, e già l’anno scorso ha prodotto ottimi risultati portando un prezioso contributo alle nostre attività istituzionali, come la Festa dell’Età Libera o la  rassegna contro la violenza sulle donne. Sarà bellissimo rivedere all’opera questi attori diversamente giovani (uno ha 93 anni!) nel corso delle prossime iniziative ”.

INFO 328 2793144

ILLUMINAZIONE PUBBLICA, IL PIANO CITTADINO DEGLI INTERVENTI

La giunta comunale ha approvato il piano cittadino di riqualificazione dell’illuminazione pubblica.
Ecco il dettaglio degli interventi previsti nel Q.4: via Nicola Pisano, via Andrea di Bonaiuto, via Ambrogio Baldese, via di Soffiano (tratto via Guardavia-via del Filarete).
L’investimento complessivo ammonta ad oltre 820mila euro.

VIDEO INTERVISTE SUL SITO DI ‘REPORTER’

Sul sito web di ‘Reporter’ (http://www.ilreporter.it/video/visualizza/3130) videointervista on line al presidente Q.4, Mirko Dormentoni, e al presidente della Commissione Scuola, Cosimo Basetti, che, nel corso della festa di inaugurazione, presentano la nuova scuola primaria Calvino evidenziandone la progettazione innovativa ed ecosostenibile. Tutti i video sono disponibili  anche sul canale Youtube de ‘Il Reporter’.