Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Primo piano > Il cielo sopra Palazzo Strozzi - Biblioteca di Palagio di Parte Guelfa
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 


Andrea Stoppioni, referente della Biblioteca di Palagio di Parte Guelfa che ospita la mostra, ci presenta il giovane autore e i suoi lavori.

"Nel settembre del 2012, in occasione della mostra I Segnalibri di Luca Stefanon mi sono permesso di dire: <<Una volta qualcuno ha detto che le biblioteche hanno i lettori che si meritano. Non so se sia vero, ma alla Biblioteca del Palagio di Parte Guelfa è capitato un giorno di vedere entrare un giovane studente di 14 anni con una borsa letteralmente piena di segnalibri [...] di tutti i tipi e realizzati con le tecniche più diverse, tutti firmati e con la data di realizzazione>>.
Un anno dopo, quel giovane studente ritorna al Palagio con una serie di fotografie su i Mondiali di Ciclismo a Firenze. Mai un avvenimento sportivo aveva avuto una cornice più prestigiosa e le fotografie presentate nella mostra la Magia dei Mondiali di Ciclismo a Firenze sono state una fedele testimonianza dell’evento. Nel 2014 il nostro artista espone una serie di scatti alla Biblioteca del Palagio di Parte Guelfa, ormai diventata la sua Galleria, in una mostra dal titolo I MURI di Luca Stefanon. Oggi sono a presentare un altro lavoro di Luca, una serie di fotografie per una mostra in cartellone dal 26 settembre al 17 ottobre dal titolo il Cielo sopra Palazzo Strozzi. Variazioni di colore su un’unica foto quasi a rappresentare i colori dell’anno, ma le spiegazioni potrebbero essere ancora tante. Potreste trovare il sottotitolo omaggio a Andy Warhol, a ricordare le serigrafie su carta dedicate a Marilyn Monroe del 1967, e sicuramente non vi meravigliereste più di tanto. Ci potrebbe essere poi sotto una richiesta del suo gallerista, chi lo sa?".

La mostra, ad ingresso libero, rimarrà aperta fino al 17 ottobre nel seguente orario: lunedì - venerdì 9.00 - 18.30 / sabato 9.00 - 13.00