Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Biblioteche Comunali Fiorentine > Primo piano > Compagni di Elvira Pajetta - Biblioteca delle Oblate
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook
 

 

 

Coordina Matteo Mazzoni -  Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza in Toscana.
Intervengono: Simonetta Soldani - Università di Firenze, Camilla Brunelli - Direttrice del Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza, Elettra Lorini - Compagna di percorso.
Letture a cura dell’Associazione Culturale Venti Lucenti, sarà presente l’autrice.

Un suggestivo viaggio nella storia del comunismo italiano in compagnia della famiglia Pajetta, con ricordi e fotografie di un periodo che ha cambiato la vita dell'Italia e delle classi subalterne: negli ultimi anni tutto il mio mondo si era modificato. "Molte cose erano sparite del tutto e molte avevano cambiato posto o dimensione. Mio padre Giuliano Pajetta era morto nel 1988. Il muro di Berlino, smantellato nell'anno successivo, era diventato un monumento alla Germania unificata. Il Partito Comunista Italiano, dove avevo abitato da sempre, aveva cambiato nome e ora avrebbe dovuto cambiare forma. Mi rendevo conto, certo, che da vent'anni le crepe nei muri di 'casa mia' erano diventate sempre più visibili. La mia famiglia, 'I Pajetta', ora non era più quella che, come in un disegno infantile mi ero tenuta dentro per tanto tempo: mia nonna Elvira e i suoi tre figli, Giancarlo, Giuliano e Gaspare, 'comunisti'."

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti  disponibili.

invito