Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > PET THERAPY, CURARSI CON GLI ANIMALI
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

La Pet Therapy, la terapia dolce basata sull'interazione uomo-animale e messa a punto negli anni ‘60 dallo psichiatra infantile Boris Levinson,  trova sempre più spazio anche nelle strutture dell’Azienda sanitaria di Firenze, all’interno degli ospedali (prevalentemente in campo pediatrico o psichiatrico) ma anche nei reparti di terapia intensiva.

In un nuovo progetto curato dai servizi di salute mentale della Asl 10 sono coinvolti cani, gatti, asini, conigli, tartarughe, uccelli, pesci, piccoli roditori, maiali, polli ed anatre.
Un gruppo di circa 15 persone affette da patologie psichiatriche (età media 40 anni) ha infatti iniziato ad aprile un percorso formativo sulle caratteristiche fisiologiche e comportamentali degli animali presenti all’Accademia Cinofila Fiorentina di via dell’Argingrosso.

Una volta alla settimana, il mercoledì pomeriggio,  queste persone impareranno a responsabilizzarsi perché il rapporto con gli  animali si traduce in una migliore comunicazione con gli altri favorendo l’empatia e la capacità di ascolto. Al loro fianco lo psichiatra Sandro Domenichetti, responsabile dei servizi di salute mentale di Firenze della Asl 10, la psicoterapeuta e veterinaria Giovanna Carlini, gli educatori professionali Luca Paoletti, Anna Orlini, Alessandro Garsia, Michela Picciullo, Cristina Guerrieri, insieme ai conduttori degli animali dell’Accademia Cinofila Fiorentina.