Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Primo piano > 25 APRILE, UNA RICORRENZA CHE NON CESSA DI EMOZIONARE E MOBILITARE LE COSCIENZE
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Le celebrazioni per il 70° anniversario della Liberazione hanno assunto un particolare significato grazie alla diffusa responsabilizzazione della società civile nell’organizzazione degli eventi e delle manifestazioni. A dimostrazione del fatto che non vi può essere retorica nè banalizzazione in ricorrenze che chiamano in causa così profondamente le radici del patto fondativo  alla base della nostra comunità nazionale e della stessa costituzione repubblicana

Si è cominciato il 22 aprile all’SMS San Quirico con la proiezione del documentario La Battaglia di Firenze a cui ha fatto seguito il film L’uomo che verrà, il capolavoro di Giorgio Diritti dedicato alla ricostruzione della strage di Marzabotto. Il 24 aprile è toccato a San Bartolo a Cintoia con la Casa del Popolo e il Teatro del Borgo che hanno ospitato la mostra fotografica La Liberazione a Firenze,  il  ricordo di Norma Parenti e  La cantata di Pian d’Albero e dei partigiani senza nome  eseguita dal Trio di Angela Batoni. La giornata del 25 aprile ha visto un appuntamento presso il Centro Anziani dell’Isolotto con musiche e canzoni partigiane. Infine il 26 aprile la Presidente del Consiglio comunale ed il Presidente del Q.4 hanno presenziato al Cimitero di Soffiano alla commemorazione dei partigiani caduti durante la battaglia per la liberazione della città e in quella occasione sono state  letti testi e documenti sulla storia della Resistenza fiorentina.