Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > In breve > RESTAURO PER LA BADIA DI SETTIMO AL SERVIZIO DELLA SCUOLA DI MAGISTRATURA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

La Badia di Settimo potrebbe restaurata per realizzarci una residenza al servizio della Scuola Superiore di Magistratura. Lo ha ipotizzato il 24 febbraio scorso  il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, durante l’intervento all’inaugurazione dei corsi della Scuola Superiore di Magistratura nel complesso di Castelpulci (Scandicci). “Alla piena operatività della Scuola Superiore di Magistratura – ha detto il Capo dello Stato – potrà contribuire la possibilità di avere a disposizione la vicina Badia di Settimo, per la quale si sta opportunamente adoperando anche l’Amministrazione Comunale di Scandicci”. Anche il Presidente della Scuola Superiore di Magistratura Valerio Onida ha sottolineato questa possibilità: “In prospettiva di medio termine, sarebbe decisiva la prospettata operazione di restauro di un altro edificio di grande valore architettonico, la qui vicina Badia a Settimo, la cui trasformazione in residenza destinata alla Scuola potrebbe risolvere nel modo migliore il problema dell’ospitalità delle migliaia di magistrati che la frequentano per brevi periodi nel corso dell’anno”.

“Accogliamo con grande soddisfazione l’interessamento diretto del Presidente della Repubblica per il recupero della Badia di Settimo – ha commentato il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani – il Comune di Scandicci per primo ha compreso che per riqualificare l’abbazia di Settimo era necessario individuare una funzione importante e di pregio e non limitarci ad un semplice progetto di restauro”.