Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Lavori del Consiglio > TRAM DI NOTTE: E' FATTA!
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Positiva conclusione della richiesta avanzata dal consiglio di quartiere 4 (mozione presentata dal consigliere Burgassi) e dal comune di Scandicci per ottenere il prolungamento del tram linea 1 nelle ore notturne del fine settimana.

Il 16 febbraio è stato il consiglio comunale di Firenze a dare il colpo di reni finale, con una mozione votata all’unanimità. Nel documento si precisa che l’allungamento di orario si spingerà fino alle 2,30 di notte e riguarderà i giorni di venerdì e sabato.  L’onere aggiuntivo di spesa di 80 mila euro verrà ripartito tra il Comune di Firenze e il Comune di Scandicci.

Da aprile a settembre le corse del tram aggiuntive saranno sei in direzione Scandicci e altrettante in direzione Firenze, con una frequenza di 20 minuti. L’ultima partenza per il tram da Scandicci-Villa Costanza verso Firenze sarà alle 2 anziché a mezzanotte, mentre l’ultimo convoglio diretto a Scandicci partirà da Alamanni-Stazione verso le 2.30 invece che alle 0.30.
 “È una bella soddisfazione - ha commentato il presidente Q.4 Dormentoni -: lo avevamo nel nostro programma, lo abbiamo deliberato in Consiglio di Quartiere e ora è una realtà. Ancora una volta il circuito virtuoso tra cittadini, quartieri e amministrazione comunale ha prodotto un risultato concreto e tangibile”.

 

….e intanto ‘Sirio’ spegne cinque candeline

 

Intanto il 14 febbraio i sindaci di Firenze e Scandicci, Dario Nardella e Simone Fallani, hanno festeggiato il 5° compleanno della linea 1 con una cerimonia  in piazza della Stazione, lato via Alamanni, di fronte all’ingresso della Galleria. Al brindisi ha partecipato anche il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni.

L’entrata in funzione della tramvia si è tradotta in importanti benefici per la città: prima di tutto l’aver messo a disposizione della cittadinanza un mezzo di trasporto efficace, efficiente, puntuale ed ecologico. Inoltre, si è sostanzialmente ridotto il numero dei veicoli sulla direttrice Firenze-Scandicci: si stima che circa il 25% degli attuali utenti effettuavano lo stesso percorso con i mezzi privati. Questo vuol dire aver tolto dalla strada oltre 3,2 milioni di auto all’anno, quasi 10 mila auto al giorno. Con un beneficio ambientale stimato di oltre 1.600 tonnellate annue di riduzione di CO2 emessa. La tramvia riscuote anche la soddisfazione degli utenti: oltre il 50% si dichiara molto soddisfatto per la sicurezza del viaggio, oltre il 30% giudica ottimo il servizio. I livelli di soddisfazione, per quanto riguarda i parametri indicati nella carta dei servizi, superano il 60% attestando molti valori al di sopra dell’80%.

“Da parte nostra siamo già pronti per l’allungamento della linea 1 a Casellina e a Pontignale - ha affermato il sindaco di Scandicci Fallani - stiamo redigendo il piano di fattibilità”.