Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Lavori del Consiglio > QUARTIERI RIUNITI IN SEDUTA CONGIUNTA A PALAZZO VECCHIO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Il 12 febbraio scorso i cinque consigli di quartiere, insieme al sindaco Dario Nardella e all’assessore al decentramento Federico Gianassi, si sono riuniti nel Salone dei Dugento di Palazzo Vecchio per la loro prima, ‘storica’ riunione plenaria. All’ordine del giorno c’era il nuovo scenario introdotto dall’avvento della Città Metropolitana e la valorizzazione in questa chiave del ruolo dei quartieri.

 “Un appuntamento dalla forte carica simbolica -hanno dichiarato congiuntamente i presidenti Sguanci (Q.1), Pierguidi (Q.2), Esposito (Q.3), Dormentoni (Q.4) e Balli (Q.5)- ma che contiene anche un forte aspetto di operatività perché il lavoro sulla città metropolitana è ormai uscito dalla fase teorica per entrare nel vivo delle questioni che riguardano la quotidianità dei cittadini, quella che come quartieri affrontiamo ogni giorno con decine e decine di contatti diretti. Il sindaco Nardella, fin dai primi giorni del suo mandato, ha dato un impulso molto forte al ruolo dei quartieri, che sono stati riconosciuti come articolazione amministrativa nello statuto della città metropolitana. Un’articolazione strategica: la città metropolitana consentirà infatti di potenziare tutti i servizi ai cittadini, dall’anagrafe ai servizi socio-sanitari fino alla gestione degli spazi di verde pubblico. Le periferie, grazie alla città metropolitana, troveranno una nuova centralità nelle politiche di area vasta”.

“Il Q.4 ha già anticipato da tempo questo processo -ha osservato il presidente Mirko Dormentoni- ponendosi come punto di snodo del quadrante sud-ovest, luogo di raccordo tra il capoluogo e il comune di Scandicci, con cui si trova ad affrontare una serie di passaggi programmatici fondamentali: lo sviluppo e la valorizzazione del progetto tranviario, la nuova viabilità attorno a Ponte a Greve lungo l’asse tra il Galluzzo e il ponte all’Indiano, il polo ospedaliero Torregalli-Don Gnocchi, il destino di grandi contenitori dismessi come la Caserma Gonzaga”.  

 

I Presidenti dei 5 Quartieri con il Sindaco Dario Nardella