Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Cosa succede sotto casa nostra > SGOMBERATA OCCUPAZIONE ABUSIVA A MONTE OLIVETO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

 

La mattina del 16 dicembre è stato sgomberato dalle forze dell’ordine l’ex ospedale militare di Monte Oliveto, una delle occupazioni storiche della città. Il Comune è intervenuto sul fronte dell’accoglienza, aumentando i posti dell’accoglienza invernale per accogliere i nuclei familiari con minori e anziani fragili. Sul posto oltre alle forze dell’ordine sono intervenuti la Polizia municipale e i Servizi sociali del Comune.  Nell’ex ospedale militare, un grande complesso di proprietà del Ministero della difesa, erano presenti circa 70 persone tra cui italiani, sudamericani e nordafricani. Nei giorni precedenti allo sgombero alcune strutture cittadine predisposte per l’accoglienza invernale avevano ospitato alcuni degli occupanti mentre 4 nuclei familiari, con molti minori, sono stati accolti in una struttura messa a disposizione dall’Opera Diocesana Assistenza (ODA). Il Parco degli animali di Ugnano ha invece preso in carico due cani presenti anche loto a Monte Oliveto.

“Ho appreso che è stata effettuata un’occupazione in via Bronzino - ha commentato  l’assessore alla casa Sara Funaro- e che ne sono artefici alcuni degli occupanti di Monte Oliveto che hanno preferito la strada dell’illegalità, nonostante gli fosse stata offerta l’opportunità di essere collocati nelle nostre strutture. E’ bene che queste persone sappiano che non ci sarà più disponibilità da parte nostra, per rispetto verso tutte quelle persone che non hanno mai usufruito dei nostri percorsi e che sono in stato di bisogno. Abbiamo il dovere di dare ai nostri cittadini risposte di accoglienza, nel segno della legalità”.