Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Quartiere4 > Primo piano > TAVOLO DI COORDINAMENTO QUARTIERE 4- SCANDICCI
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

I tempi sono davvero cambiati rispetto a quando il capoluogo fiorentino assumeva decisioni di carattere comprensoriale in ‘splendido isolamento’, spesso senza neanche consultare i comuni limitrofi. Nel quadrante sud-ovest è in atto da tempo un filo diretto che lega soprattutto il Quartiere 4 con l’amministrazione comunale di Scandicci, due realtà che in pratica si risolvono territorialmente l’una nell’altra senza alcuna discontinuità percepibile. Ora questo sodalizio, nella prospettiva ormai imminente della nuova città metropolitana, compie un ulteriore salto di qualità.
La Giunta comunale di Scandicci e il Collegio di Presidenza del Quartiere 4 di Firenze si sono riuniti in seduta congiunta per discutere di politiche comuni con valenza metropolitana, in particolar modo di urbanistica, politiche socio-sanitarie, viabilità,  ma anche scuola, cultura, sport, sviluppo economico. Si è di fatto costituito con questo primo incontro del 22 luglio il Tavolo di coordinamento tra il Comune di Scandicci e il Quartiere 4 del capoluogo. All’ordine del giorno un coordinamento per quanto riguarda le scelte urbanistiche per la riqualificazione dell’area della Caserma Gonzaga (Lupi di Toscana), per il futuro dell’ospedale (a partire dal nuovo Pronto Soccorso) e per le scelte di viabilità di confine nel quadrante sud ovest, con i due nodi di Ponte a Greve (collegamento tra Viadotto Indiano e viale Aldo Moro-Nenni con allargamento di via Baccio da Montelupo) e Torregalli (collegamento tra viale Nenni e Le Bagnese). Oltre al Sindaco Sandro Fallani e al Presidente del Q.4 Mirko Dormentoni, erano presenti all’incontro gli Assessori comunali di Scandicci e i Presidenti di Commissione del Quartiere competenti nelle diverse materie.
“Pensare assieme alle scelte metropolitane che riguardano Scandicci e il Quartiere 4 è la via da percorrere con sempre più determinazione  -affermano all’unisono il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani e il Presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni- è la grande opportunità che abbiamo per dare un futuro comune ai cittadini che già vivono, lavorano, fanno sport, studiano, passano il tempo libero, vanno in biblioteca, solo per fare gli esempi più semplici, indifferentemente nei due territori, senza pensare da quale parte del confine amministrativo si trovano. I nostri cittadini meritano scelte importanti che migliorino la qualità della vita, il disegno delle nostre città e che rendano sempre più efficienti e moderni i servizi. Quartiere 4 e Scandicci in questo modo fanno crescere un pezzo importante della Città metropolitana”.
Per le politiche comuni in tema di urbanistica, da rilevare anche l’incontro del 23 luglio tra gli Assessori di Firenze Elisabetta Meucci e di Scandicci Andrea Giorgi e il Presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, dove si è confermato il tavolo di lavoro politico e tecnico per coordinare la pianificazione urbanistica e infrastrutturale dei due Comuni sulle aree di confine a partire dalla zona Torregalli, Lupi di Toscana, San Giusto. Un analogo incontro, su infrastrutture e mobilità del quadrante sud-ovest, si è tenuto la settimana successiva con l'Assessore del Comune di Firenze Stefano Giorgetti, il Presidente del Quartiere 4, il Vicesindaco di Scandicci Andrea Giorgi e l'Assessore Andrea Anichini.