Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Firenze, promozione e sviluppo > Promozione Turistica > INCENTIVI A SOSTEGNO DELLA CULTURA E DELLA TUTELA DEL PAESAGGIO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook





Con la Legge Regionale 31 luglio 2012, n° 45, la Regione Toscana ha dato attuazione alla normativa statale di autonomia impositiva prevedendo, in questo senso, anche delle agevolazioni fiscali per le imprese private che decidono di devolvere volontariamente parte dei loro utili a favore dello sviluppo delle attività culturali e della tutela del paesaggio.




Soggetti passivi:
1.    società di capitali,
2.    società in nome collettivo,
3.    società in accomandita semplice,
4.    società cooperative,
5.    società semplici,
6.    società di fatto,
7.    associazioni con e senza personalità giuridica,
8.    persone fisiche che esercitano arti e professioni,
che abbiano sede legale o un’organizzazione stabile nel territorio della Regione Toscana;

Esclusioni:
1.    imprese in difficoltà economica,
2.    istituti di credito e loro fondazioni,
3.    compagnie e le imprese di assicurazione;

Progetti finanziabili: devono ricadere nel territorio della Regione Toscana ed essere coerenti con i progetti e le linee d’azione previste nel Piano Regionale della Cultura 2012 - 2015, approvato con deliberazione del Consiglio Regionale n° 55, in data 11 luglio 2012;

Forma di intervento: erogazioni liberali, nel rispetto delle condizioni e i limiti previsti dalla normativa comunitaria in materia di aiuti “de minimis”, da un minimo € 1.000,00 ad un massimo di € 1.000.000,00;

Destinazione dell’erogazione: almeno il 70% a favore di progetti di promozione e organizzazione di attività culturali e valorizzazione del patrimonio culturale e fino al 30% a favore di progetti concernenti la valorizzazione del paesaggio;

Tipologia dell’agevolazione: Credito d’Imposta sullImposta Regionale sulle Attività Produttive;

Misura dell’agevolazione: 20% dell’erogazione effettuata;

Soggetti beneficiari: enti pubblici o privati, senza finalità di lucro che hanno sede legale o organizzazione operativa stabile nel territorio della Regione Toscana e hanno previsto nello Statuto o nell’Atto Costitutivo le finalità di promozione, organizzazione e gestione di attività culturali e di valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio;

Procedura di attivazione dell’erogazione: richiesta, con procedura informatica, alla Regione Toscana per il riconoscimento dell’agevolazione fiscale attraverso una prenotazione, di cui la stessa da esito entro i trenta giorni successivi e, in caso positivo, il soggetto passivo può effettuare l’erogazione e, conseguentemente, presentare la relativa documentazione attestante l’avvenuto bonifico;

Riconoscimento del Credito d’Imposta: a seguito dell’avvenuta comunicazione della Regione Toscana all’Agenzia delle Entrate, entro il 15 marzo 2015

Per maggiori informazioni visita il sito web della Regione Toscana.

Segnaliamo sul tema, anche, l’importante Convegno, “INvestire IN Cultura2.0”, organizzato dall’Opera Medicea Laurenziana, che si svolgerà il prossimo 14 luglio 2014, a partire dalle ore 16:00, nel Salone Donatello presso la Basilica di San Lorenzo, in piazza San Lorenzo n° 9, a Firenze.


Consulta il Programma del Convegno.