Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Firenze, promozione e sviluppo > Promozione Economica > IL CORTO DI CINZIA TH. TORRINI CELEBRA FIRENZE CAPITALE DELL'ARTE E DELL'ARTIGIANATO
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook


È un omaggio a Firenze e all'artigianato artistico il video, firmato dalla regista Cinzia TH Torrini e presentato lunedì 14 ottobre, a Firenze, dalla Fondazione di Firenze per l'Artigianato Artistico, grazie al finanziamento totale del costo a carico della Camera di Commercio di Firenze.

Un corto d'autore che racconta la passione, l'arte, il genio, la storia e la creatività di una città e di un territorio, che celebra Firenze e la laboriosità della sua gente, la storia che l'ha fatta grande e l’ha resa unica nei secoli e ancora oggi. Un corto che è pronto a diventare anche una fiction.

Gli artigiani: la regista fiorentina sceglie di raccontare dall’interno alcuni dei più antichi mestieri artigiani della città; la telecamera entra in botteghe bellissime, riprende nel dettaglio forme, colori e arnesi, gli strumenti di mestieri imparati dai padri e dai nonni, rubando, con gli occhi, i gesti e i segreti; gli artigiani stessi raccontano, spiegano ma soprattutto lavorano, guidati da ingegno e passione, perché “chi lavora con le sue mani e la sua testa e il suo cuore è un artista” e questo sono gli artigiani di Firenze che, nelle botteghe, portano avanti mestieri che nascono nel Rinascimento: artisti; perché l'artigianato artistico è il prodotto che nasce dalle loro mani, patrimonio che ancora oggi affascina e si rinnova; il corto è un grande affresco corale, un succedersi ben cadenzato di figure diverse e ognuna affascinante a suo modo: quei mestieri che appartengono alla nostra storia, indissolubilmente legati alla nostra identità.

Il video: le riprese si sono svolte tra i mesi di giugno e luglio 2013 (guarda alcune delle foto del set) e verrà progressivamente distribuito e proiettato in vari luoghi; in tutte le sedi di coloro che ne faranno richiesta; il progetto non si esaurirà dopo questo montaggio ma, come ha tenuto a precisare la stessa Torrini, sarà proposto alla televisione un soggetto per una serie di sei puntate, una fiction che aiuti a legare le capacità e le qualità di questi artisti con il mondo dei giovani, raccontando un ambiente inedito, entro cui si sviluppano relazioni profonde e conflitti universali.

Alcuni dati, ventitre le aziende filmate in tutta la Provincia di Firenze; più di cento ore di registrazione, diciannove i mestieri d’arte ripresi (gioielleria, bronzista, seteria, restauro, argenteria, fonderia artistica, legatoria, pelletteria, corniceria, moleria, ricamo, terracotta, ceramica, piume, profumeria, vetreria, calzolaio, mosaico, cappelleria, fabbro); quattrocento anni la bottega più antica e tre anni la più giovane



 

Guarda i video sul sito della Fondazione di Firenze per l'Artigianato artistico