Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Firenze, promozione e sviluppo > Primo piano > FLORENS 2012, COME CONIUGARE CULTURA ED ECONOMIA PER LA CRESCITA
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook



Partirà il prossimo 2 novembre e ci intratterrà per dieci lunghi giorni la seconda edizione della Biennale Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali promossa dalla Fondazione Florens.

Durante i giorni della manifestazione si alterneranno, in vari luoghi della città, tra cui non manca Palazzo Vecchio, un forum internazionale, sette lectio magistralis, l’opera monumentale “La Croce di piazza Santa Croce”, del Maestro Domenico (Mimmo) Paladino, vari convegni e tavole rotonde, mostre, proiezioni video, aperitivi culturali, appuntamenti musicali e dimostrazioni enogastonomiche.  

"Cultura, qualità della vita" è il tema conduttore di quest’anno, con l’obiettivo fondamentale di gettare le basi per la costruzione di un ponte concreto tra due mondi apparentemente separati: quello della cultura e quello dell’economia.

Significative a questo riguardo sono state le parole del Presidente di Florens, Giovanni Gentile, pronunciate nel corso del Convegno Europa Creativa del maggio scorso, secondo cui il nostro Paese dovrebbe impegnarsi concretamente nella cultura, cioè dovrebbe promuovere in maniera più decisa tutte quelle attività culturali e creative che affondano le radici nel nostro patrimonio artistico, archeologico e culturale più genuino e che costituiscono il vero tratto distintivo dell’immagine stessa della nostra città, della nostra Regione e dell’Italia tutta nel mondo.

Impegno che significa destinare maggiori risorse economiche all’industria culturale e creativa, ma anche coinvolgere organizzazioni, enti e soggetti vari in un comune sforzo per il rilancio della cultura. In questo modo, si ristabilisce quel legame tra economia e cultura, essenziale per favorire processi di crescita inclusivi.

Tutto questo è Florens 2012, dal 2 all’11 novembre, dalla mattina al tramonto, con ingresso gratuito a tutti gli eventi.




Consulta il Programma di Florens 2012


Scarica il Programma di Florens 2012



Visita il sito web di Florens 2012