Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Articoli per newsletters > Firenze, promozione e sviluppo > Promozione Economica > AVVIATO LO START-UP E LO SVILUPPO DEL PARCO URBANO DELL'INNOVAZIONE PRESSO L'EX CARCERE DE "LE MURATE"
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

Il Piano di Sviluppo Regionale 2011 – 2015 conferisce un ruolo strategico alla valorizzazione del patrimonio culturale toscano, quale strumento di promozione economica del territorio. Con la creazione di un distretto tecnologico per i beni culturali diffuso su tutto il territorio regionale si vuole dare la dovuta visibilità e promuovere l’evoluzione delle già riconosciute eccellenze del settore presenti in Toscana, quali “ricerca e sviluppo di tecnologie e metodi per la conoscenza dei materiali e delle tecniche esecutive, la diagnostica dei meccanismi di degrado, l’intervento conservativo, la fruizione dei beni culturali (reale e virtuale), la comunicazione, la protezione e sicurezza, la documentazione, il monitoraggio, la conservazione preventiva, i controlli climatici e altro” (PRS).

In questa prospettiva la città di Firenze, costituisce un naturale polo di attrazione di risorse e soggetti altamente qualificati che cooperino per la creazione di progetti di collaborazione tra i protagonisti esistenti o entranti nel settore delle nuove tecnologie per i beni culturali e la contemporaneità, al fine di sviluppare iniziative di creazione di prodotti e servizi culturali innovativi, nonché all’attrazione nel territorio di ricercatori e investitori.

Centro propulsore delle attività descritte sarà il Parco Urbano dell’Innovazione: progetto al quale il Comune di Firenze, attraverso il Servizio Promozione Economica, Turistica e Strategie di Sviluppo, sta lavorando.

Sua sede sarà il complesso immobiliare “Le Murate”, lo storico carcere fiorentino che sorge in una delle zone più vive e caratteristiche del cuore della città e oggetto di un recente recupero a cura dell’Amministrazione Comunale stessa.

Il Parco Urbano dell’Innovazione, oltre a divenire punto di riferimento e centro di informazione/formazione per tutti coloro che operano nel campo della ricerca e sviluppo delle tecnologie per la valorizzazione dei beni culturali, accoglierà al suo interno imprese nuove e già esistenti attive in questi settori produttivi.

Gli spazi, adibiti ad uffici, già allestiti ed arredati all’interno del complesso immobiliare "Le Murate", sono pronti ad ospitare futuri imprenditori ed imprese già in vita.

Le imprese già attive nel settore o di nuova e futura creazione avranno la possibilità di accedere ai servizi e alla concessione degli spazi messi a loro disposizione all’interno del Parco, partecipando ad un Bando Pubblico indetto dal Comune di Firenze, di prossima pubblicazione.

Con il medesimo Bando Pubblico indetto dal Comune di Firenze, saranno anche messi a disposizione finanziamenti per € 270.000,00, destinati alle piccole e medie imprese già in vita o di nuova costituzione, operanti nel campo delle nuove tecnologie per i beni culturali, che sceglieranno di insediarsi nel Parco o in determinate aree del territorio comunale fiorentino individuate dal Bando.

L’idea dell’Amministrazione Comunale è quella di riproporre un modello di sostegno e promozione d’impresa già sperimentato con successo nella struttura dell’Incubatore Tecnologico di Brozzi (www.incubatorefirenze.org), anch’esso ideato e realizzato dal Comune di Firenze in collaborazione con l’Associazione per la Scuola Superiore di Tecnologie Industriali, dove le nascenti imprese possono usufruire, tra l’altro, di servizi di:
• pre-incubazione: cioè l’assistenza dalla nascita dell’idea di impresa, alla sua elaborazione, redazione business plan e avvio strutturato dell’attività.
• incubazione cioè sostegno all’impresa, che trova ospitalità all’interno dell’Incubatore, nel momento dello start up e nei primi anni di sviluppo e consolidamento.

Il supporto operativo e gestionale per lo start up e l’animazione del Parco Urbano dell’Innovazione avverrà anche stavolta, con la cooperazione dell’Associazione per la Scuola Superiore di Tecnologie Industriali, che svolgerà anche attività di “scouting imprenditoriale”, nell’ambito delle nuove tecnologie per i beni culturali e la contemporaneità.

Il nuovo progetto consentirà anche un’evoluzione sinergica delle attività svolte presso il Parco Urbano dell’innovazione, l’Incubatore Tecnologico e l’Incubatore Universitario di Sesto Fiorentino con la creazione di una rete policentrica operante a sostegno dell’imprenditoria attiva nel campo dell’innovazione tecnologica sul territorio fiorentino.
Questa formula, già utilizzata con risultati inattesi in Italia e all’estero, unisce evoluzione culturale, sviluppo economico e innovazione tecnologica in un connubio che favorisce contemporaneamente l’incremento occupazionale, la crescita socioculturale ed il benessere economico della popolazione del territorio interessato.

Per informazioni: murate.parcotecnologico@comune.fi.it